2^ GIORNATA RITORNO
ATLETICO VARENNA – POLISPORTIVA BELLANO 4 – 10

Il calcio non è come il ciclismo. Nel calcio non esiste mai la discesa, c’è solo la salita. (Maurizio Ganz)

In una partita di calcio e soprattutto in una partita sul campo a 7, non si vince mai prima di giocare.
Nel giorno del 68° compleanno del presidente della Polisportiva Bellano, il Postino,  la squadra Open a 7 va a far visita ai cugini dell’Atletico Varenna, compagine in crisi di identità, alla ricerca di punti per garantirsi una salvezza tranquilla.

Nella fresca serata di venerdì Mister Cariboni prepara un discorso di elogio alla propria squadra in particolar modo sulle recenti prestazioni del gruppo ma anche dell’importanza di mantenere il proprio stile di gioco nell’arco di ogni partita.
L’allenatore granata svela le proprie scelte schierando la seguente formazione: Paruzzi tra i pali, Vitali Stick in difesa, trio di centrocampo composto da Rizzi L., Vetere e Bonesi; coppia di bomber composta da Vitali Luca e Bianchi Davide.
Inizia la partita e si capisce subito invece che nonostante le premesse, la testa non abbia seguito le gambe sul rettangolo di gioco: infatti la Pol. Bellano subisce subito la prima rete avversaria senza nemmeno toccare il pallone.
Bisogna subito rimboccarsi le maniche: prima Vetere e poi Bianchi portano al pareggio e al vantaggio i bellanesi che però faticano a contenere la grinta dei bianco rossi.
Il primo tempo non è dei migliori, con la formazione granata rea di commettere troppi errori sia individualmente sia di squadra, con il merito però di colpire quando si presenta l’occasione, sfruttando le incertezze della retroguardia biancorossa.
Il primo tempo finisce sul 5 a 2 per il Bellano, vantaggio rassicurante solamente nel punteggio.
La ripresa infatti, nonostante i richiami dalla panchina, continua sulla falsa riga della prima frazione con la squadra che continua a fare la partita, ma errori e distrazioni aumentano, portando gli avversari quasi a credere ad una remuntada difficile da pronosticare prima del match.
Mister Cariboni cerca di correggere la situazione inserendo Rizzi Alan per un malinconico Luca Vitali alla ricerca ossessiva del gol personale. Cambia relativamente poco in un secondo tempo privo di una spunti per raccontare la cronaca di una partita in cui si può e si deve tenere per buono il risultato finale, mentre si dovrà far tesoro della prestazione in vista delle sfide future.
MARCATORI: Bianchi 5, Rizzi A. 2, Rizzi L. 1, Bonesi 1, Vetere 1.

Bianchi

MAN OF THE MATCH: DAVIDE BIANCHI – Sempre più leader della classifica marcatori di squadra, il bomber derviese è l’unico che gioca una partita con intensità e carattere. Oltre alle 5 marcature White si conferma in stato di grazia per l’atteggiamento ad aiutare la squadra, a tornare in difesa e a lottare nel momento del bisogno. CANNONIERE.

Con la sesta vittoria consecutiva continua il testa a testa tra Bellano e Laghetto ormai uniche formazioni che si potranno giocare il titolo di campioni.
Prossima partita giovedì 11 febbraio in casa dove bisognerà cambiare registro con l’ultima della classe, il “GSO Lecco Alta B”, squadra che non vorrà venire a Dervio a fare una scampagnata ma che si giocherà la partita senza patemi d’animo.