CALCIO OPEN A 7 – 8^ GIORNATA RITORNO

Pol. Bellano – Pol. Laghetto 5 – 2

Recupero completato e aggancio riuscito in testa alla classifica. La formazione della Pol. Bellano si riprende la vetta nel campionato Eccellenza Open a 7 del girone lecchese a pari punti con la Pol. Laghetto, ma avendo ancora da giocare un recupero, il primato in solitaria non è più una chimera.
Nel momento della verità la squadra di Mister Cariboni sfoggia una prestazione mista di grinta e cuore, sapendo soffrire alla veemente reazione avversaria, portando a casa 3 punti che valgono come l’oro.
A Dervio, con il pubblico delle grandi occasioni, si incontrano le squadre che hanno dominato il campionato e i granata si presentano con l’attacco in emergenza, vista l’assenza di Bianchi e la forma precaria del giovane Vitali Luca, tormentato dalla solita caviglia.
Formazione: Paruzzi tra i pali, al centro della difesa Vitali Stick, linea mediana da destra a sinistra composta dai soliti 3, Rizzi L., Vetere e Bonesi. In attacco a Vitali Luca a fianco di Bomber Rizzi Alan.
Sin dai primi minuti di gioco si avverte nell’aria la tensione che blocca le giocate dei fini palleggiatori bellanesi.
Dopo aver fallito un paio di facili occasioni, è il rientrante Vitali Luca a sbloccare il risultato con un rasoterra da posizione defilata non trattenuto dal portiere avversario.
Il primo tempo è tutto ad appannaggio dei bellanesi, bravi a creare almeno 6 nitide palle gol, ma non altrettanto a concretizzarle, mentre gli avversari adottano un’efficace a tratti tattica attendista, fatti di continui interventi al limite della regolarità per non permettere lo sviluppo del solito gioco palla a terra, arrivando così all’inevitabile: sull’unica conclusione pericolosa del primo tempo nulla può Paruzzi e arriva il pareggio.
Ma quest’anno i ragazzi di mister Cariboni hanno dimostrato di saper reagire nei momenti che contano e prima dello scadere Rizzi Alan devia quel tanto che basta la punizione bomba del fratello Luca, portando la propria squadra all’intervallo sul risultato di 2 a 1.
Nela ripresa la Pol. cerca di gestire la partita cercando di colpire in velocità, sfruttando le improvvise accelerazioni di Bettiga, subentrato al 20° del primo tempo per un Luca Vitali stoico nel giocare con il dolore.
Il Laghetto cerca di intensificare gli sforzi per arrivare al pareggio, utilizzando l’unica arma a loro disposizione: lancio lungo e confusione in area avversaria. La tattica porta i suoi frutti con un buon numero di palle gol sventate dall’onnipresente Paruzzi.
L’occasione più importante per il pareggio arriva a quindici dal termine con un calcio di rigore ottenuto grazie ad una sciocchezza dell’estremo difensore granata il quale però riscatta subito l’errore, andando a neutralizzare la conclusione dell’attaccante avversario e aggiornando così la personale statistica che lo vede imbattuto dai tiri dal dischetto.
Purtroppo nei minuti successivi la pressione del Laghetto diventa incessante fino al pareggio in mischia.
Ma come nel primo tempo, la Pol. tira fuori le unghie, andando a colpire per ben 3 volte in 5 minuti e mettendo la parola fine alla partita. Prima un classico schema da calcio d’angolo porta Rizzi Alan a centrare il bersaglio. Lo stesso bomber 2 minuti dopo si inventa un gol da favola, saltando il diretto avversario e colpendo con un sinistro chirurgico all’angolino. Infine la combinazione tra i fratelli Rizzi porta il giovane Luca a gonfiare la rete con un preciso colpo di testa sottomisura.
Il Laghetto è alle corde e solo l’imprecisione sotto porta e la bravura del portiere avversario non permettono di siglare altri gol agli avanti bellanesi, per un risultato che sarebbe stato non troppo veritiero per l’andamento del match.

Superlativa prova della Pol. Bellano che conferma l’invincibilità casalinga anche in questo straordinario, fino a ora, 2015. Da gennaio a oggi sono 8 le partite vinte consecutivamente, mentre in casa è da inizio campionato che si registrano solo vittorie (9).

IL TWEET DA NON PERDERE

TWEET

MARCATORI: Rizzi Alan 3, Rizzi Luca 1, Vitali Luca 1.

TOP PLAYER: la partita di stasera ha mostrato come il contributo di squadra sia sempre più prezioso della giocata del singolo. Gli elogi vanno innanzitutto a chi ha giocato meno e si è fatto trovare pronto anche fuori ruolo, come Bettiga, bravo a sfruttare i minuti concessi dal mister.

Nella partita però 2 elementi si sono contraddistinti in modo particolare:
PARUZZI EMILIO – L’uomo ragno granata tesse la sua tela alla propria porta garantendo il vantaggio nel momento della sofferenza. Epico nelle sue parate, rischia di rovinare la sua serata con un’uscita kamikaze regalando un rigore sacrosanto al Laghetto. L’esperienza però lo ha portato a studiare le numerose videocassette dei tiratori avversari, ipnotizzando per l’ennesima volta il rigorista avversario. EROE.

RIZZI ALAN – Con l’assenza del gemello del gol Bianchi, il bomber ombriachese sembra tornato ai fasti di un tempo. Prezioso in ripiegamento, fa salire la squadra e guida i suoi compagni di reparto. Tutto il repertorio in una sola partita: gol di rapina, sinistro secco dal limite su schema, colpo da biliardo all’angolino.
Conclude l’opera con un assist monumentale al fratello. Trasforma in oro tutto ciò che tocca. RE MIDA.

Con questa vittoria, la quattordicesima stagionale, la squadra della Pol. Bellano conclude l’inseguimento al Laghetto che solo due mesi fa aveva ben 8 punti di vantaggio sui granata.
A 3 giornate dal termine, ma con una partita da recuperare e un calendario sulla carta non impossibile, il campionato è così nelle mani e nei piedi dei ragazzi di mister Cariboni.
L’obiettivo è ovviamente quello di centrare le ultime 4 vittorie che garantirebbero il successo finale. Bisognerà però lottare ancora a partire da giovedì 26 marzo contro il traballante Somana, invischiato nella lotta retrocessione ma reduce da una vittoria convincente con l’Aurora B.

Tutti invitati a sostenere la squadra giovedì 26 a Lierna alle ore 21.

Scritto da: