CALCIO TOP JUNIOR A 7 - 15^ GIORNATA 2017/18 - Polisportiva Bellano

CALCIO TOP JUNIOR A 7 – 15^ GIORNATA 2017/18

TOP JUNIOR LA STAGIONE DEI RECORD CONTINUA!

Nella più romantica ma gelida delle serate, il 14 febbraio, al Parrocchiale di Dervio, in concomitanza con Real Madrid- Paris San Germain, scendono in campo per il Big match di giornata le prime due della classe: POLISPORTIVA BELLANO vs LECCO ALTA.
La partita ha ancora qualche strascico velenoso da smaltire della partita di andata vinta dai Granata per 4-3 all’ultimo minuto di gara!

La tensione della gara si fa ancora più alta, visto il ritardo dell’arbitro, ma consente un ulteriore riscaldamento per affrontare il freddo pungente, ma sembrano avere lavorato al meglio gli ospiti lecchesi che pronti via impongono il loro ritmo e schiacciano i padroni di casa con un uno due micidiale!

La squadra a disposizione di mister Burini ha tra i pali ha un’inedita soluzione con Sebastiano ad indossare la 1 a causa di assenze dei due di ruolo; inoltre si devono fare i conti con le assenze di Stefano (TOP PLAYER dell’andata) e Mourad.
I sette in campo sembrano storditi e le idee sono poche, il pallino del gioco rimane ai biancoverdi, fino a quando una super punizione dello specialista Samuele scuote la rete avversaria e anche i cuori degli irriducibili portacolori granata.
La squadra di casa si ricorda che non perde nelle mura amiche da 2 anni e proprio non ci sta: il trascinatore di serata è Andrea Pellizzoni, il quale corre, fatica sul pressing e in 10 minuti ribalta il risultato con gol di classe e astuzia. Finisce il primo tempo sul 3 a 2.

La ripresa parte con un altro piglio dei Bellanesi che dimostrano le loro capacità tecniche e nonostante il dominio territoriale e il possesso palla, non riescono a chiudere la partita. Anzi in una delle poche ripartenze, il Lecco Alta colma il gup siglando il 3 a 3.

Ancora una volta sale in cattedra Pella, che supportato da tutta la squadra, compie l’impresa con ancora 2 reti che sembrano chiudere la gara, anche se nel finale un gol su rigore porta il Lecco sul 5 a 4, ma non c’è più tempo per una rimonta.

LE PAGELLE

Sebastiano: numero 1 per una notte 🌙 da tranquillità alla squadra CAMALEONTE 7

Matteo Spiller: il regista della difesa, il capitano non delude mai ROCCIA 7,5

Davide Bonacina: come al solito la corsa non manca, per la precisione offensiva ci stiamo lavorando POLMONE D’ACCIAIO 7

Matteo Nogara: parte convinto, certo dei suoi mezzi,la serata è tosta, ma lui non demorde mai. COMBATTENTE 7

Samuele Colombo: piccole sfumature da migliorare, ma come al solito mette il suo piedino su tutte le punizioni, quella che mette a segno è in un momento cruciale. CECCHINO 7,5

Aronne Aldé: in inedita posizione di seconda punta fa più fatica del solito, ma impegno e qualità non mancano. C’è un palo che ancora vibra dopo una sua sassata. PERICOLO COSTANTE 7

Mattia Ottonello: subentra ad Aldé e come al solito non delude le attese, corsa, lotta e grandi capacità tecniche mandano fuori giri i lecchesi GENIO E CUORE 7,5

John Cabrera: si fa trovare sempre pronto entra a partita avviata in un momento cruciale, ma non si fa cogliere impreparato PUNTUALE 6,5.

Gabriele Grossi: mal digerisce i compiti prettamente difensivi dati lui dal Mister, ma è una partita di sofferenza e deve sacrificare il suo estro. SACRIFICATO 6

ANDREA PELIZZONI: La partita perfetta, lotta, sacrificio, pressing, vengo ulteriormente esaltati dalla sua classe e fiuto del gol. INCONTENIBILE 9

La stagione dei record continua 15 partite vinte su 15 giocate, divertitevi a cercare qualcosa di simile in qualsiasi campionato. I Complimenti da parte di tutta la Polisportiva allo staff tecnico e ai ragazzi.

#BATTEFORTEGRANATA

 

  P.TI G V P S RF RS DR
1 pol. bellano 45 15 15 0 0 99 38 61
2 lecco alta 30 15 9 2 4 81 45 36
3 annone brianza 26 14 7 3 4 69 55 14
4 futura ’96 A 25 13 7 2 4 60 52 8
5 socco vertematese 22 14 6 3 5 65 55 10
6 san vito civate 19 13 6 1 6 44 64 -20
7 pescarenico 16 14 5 1 8 56 63 -7
8 rovinata 9 13 3 0 10 50 63 -13
9 stella alpina 9 13 3 0 10 45 63 -18

 

 

Scritto da:

Pol. Bellano