CALCIO OPEN A 7 – FASE FINALE REGIONALE - Polisportiva Bellano

CALCIO OPEN A 7 – FASE FINALE REGIONALE

POL. BELLANO 2^ CLASSIFICATA CAMPIONATO REGIONALE CALCIO A 7
CATEGORIA OPEN A 7 MASCHILE

Gioia, stanchezza, emozione, delusione, vittoria, sconfitta, amarezza, orgoglio, sudore, fatica, gruppo, amicizia, gol, parata, protesta, stretta di mano, coppa, squadra,… quante parole mischiano tutti i perché di una stagione più unica che rara per i ragazzi della Pol. Bellano.
Con la finale del campionato regionale giocata domenica 21 giugno termina l’annata dei calciatori bellanesi. Un’amara sconfitta, bruciante nel risultato, ma che testimonia quanto di buono si è riusciti a costruire in questo fantastico anno.

Con questo articolo va a concludersi la stagione calcistica 2014-2015.
Ripercorriamo gli ultimi 8 giorni della stagione con i passi di avvicinamento alla finalissima di Boario, partendo da domenica 14 giugno con il successo ai quarti di finale contro la compagine milanese dell’ OSAB 1990/B.

Pol. Bellano – OSAB 1990/B (MI2)  7 – 5

Sul campo neutro di Flero (BS) la Pol. Bellano gioca una partita coriacea, e con l’aiuto di un pizzico di fortuna nei momenti clou, porta a casa il risultato che garantisce la qualificazione alle Final Four di Boario.
Mister Cariboni presenta per l’occasione una formazione più accorta in fase difensiva con il centralone derviese Colo primo baluardo davanti alla saracinesca Paruzzi.
A metà campo da destra a sinistra Rizzi Luca, Bonesi e Vitali Stick, mentre davanti fanno coppia i gemelli del gol, Bianchi e Alan Rizzi.
Il primo tempo è un puro godimento dal punto di vista offensivo, con la Pol. Bellano che infila una distratta difesa avversaria. Infatti nonostante il solito gol subito nelle battute iniziali, i fratelli Rizzi, Bonesi e Bianchi costringono il portiere milanese ad una serie di interventi miracolosi per evitare un passivo più sostanzioso ai propri colori sociali, che sarà di 4 a 1 al termine della prima frazione.
Nella ripresa la compagine milanese prova a costruire la rimonta ma un super Paruzzi e qualche palo, negano la gioia dell’aggancio (al termine della partita si conteranno 6 legni per l’Osab contro i 3 della Pol.). Dall’altra parte però le mosse del tecnico granata stroncano sul nascere i vani tentativi di riaggancio, con le azzeccate scelte di Guanella (subito in gol) e di Goretti, bravo a congelare il risultato negli istanti finali.
Finisce 7 a 5 con la consapevolezza di aver raggiunto un traguardo storico per la società.

Tweet Caressa

 

MARCATORI: Rizzi A. 2, Bonesi 2, Guanella 1, Rizzi L. 1, Bianchi 1.

TOP PLAYER – ALESSANDRO GUANELLA: Nella partita decisiva che porta il Bellano a Boario viene premiato il giovane Guana. Chiamato a sostituire in fretta e furia l’infortunato Rizzi entra con determinazione e concretezza, siglando il gol del 6 a 4 che stronca sul nascere le velleità avversarie. SVEGLIO.

 

FINAL FOUR – BOARIO

SEMIFINALE
Pol. Bellano – ABCF Comero (BS2) 4 – 4 (9 – 8 dcr)

Sabato 20 giugno alle ore 18 parte per la Pol. Bellano la fase finale del campionato regionale Open a 7 CSI.
Sulla strada per il titolo i calciatori bellanesi si trovano a fronteggiare la forte compagine bresciana dell’ACBF Comero, capace di distruggere nei quarti di finale con un perentorio 9 a 1 i campioni provinciali di Como del Ponte Chiasso.
Mister Cariboni per il match decide di schierare la formazione che settimana scorsa ha raggiunto il traguardo delle semifinali con Paruzzi, Colombo, Vitali S., Bonesi, Rizzi L., Bianchi e Rizzi Alan.
Pronti via e dopo soli cinque minuti i granata si ritrovano in vantaggio di 2 gol grazie alla rete siglata dal solito Rizzi A. e da un super gol di Vitali Stick che trova il jolly con un tiro a giro da fuori area.
Ma come spesso ricorda il coach bellanese “le partite a 7… sono lunghe”, con il prosieguo della partita si denota una lenta e costante crescita degli avversari, i quali fanno valere la maggior fisicità dei propri interpreti rimontando il risultato e chiudendo la prima frazione sul 2 a 3 in favore dei bresciani.
Nella ripresa spazio anche al giovane Guana con l’obiettivo di trovare il pari, che arriva puntuale grazie al calcio di rigore trasformato da Rizzi sempre più leader dei classifica marcatori di squadra con il suo 56° gol stagionale.
La partita si fa incandescente: colpi proibiti, miracoli da una parte e dall’altra e occasioni sprecate fanno presagire ad un pareggio finale, fino al tiro dal limite di un terzino avversario che va a trafiggere un incolpevole Paruzzi.
A cinque dal termine mister Cariboni gioca la carta della disperazione facendo entrare in campo Vetere dopo un mese e mezzo di inattività causa infortunio subito durante le fasi zonali.
La presenza del vecchio capitano scuote la squadra che trova il gol del pareggio nelle battute conclusive con un fendente dal limite di un inesauribile Rizzi Luca.
Si va così alla lotteria dei rigori e per l’ennesima volta diventa attore protagonista il portierone granata Paruzzi, il quale oltre che a neutralizzare 2 rigori, sigla la rete decisiva che porta in delirio e in finale la Pol. Bellano.

Tweet Bianchi

 

MARCATORI: Rizzi A. 2, Vitali Stick 1, Rizzi L. 1.

TOP PLAYER – PARUZZI EMILIO: Non ci sono più aggettivi per la saracinesca bellanese. Il buon Emilio sfoggia una prestazione stellare, compiendo parate a ripetizione nel momento di difficoltà ed andando poi ad esaltarsi nella lotteria dei rigori. Nonostante subisca un gol beffa nel momento topico del match, il portierone tiene a bada i nervi e con freddezza sigla il punto decisivo che vale la finale. ONE MAN SHOW.

FINALE REGIONALE 1° POSTO
AZ Pneumatica (CO2) – Pol. Bellano 5 – 1

In un derby di Manzoniana memoria, sfuma il grande sogno per i portacolori bellanesi, quello di diventare per la prima volta nella storia del club campioni regionali.
A gioire meritatamente è l’esperta squadra comasca dell’AZ Pneumatica, già capace negli anni passati di raggiungere questa finale ed anche quella nazionale.
Nel bellissimo centro di Nadro di Ceto, si affrontano le squadre che già nella prima fase del girone eliminatorio regionale avevano avuto un confronto diretto e che anche in quell’occasione aveva sorriso ai blu comaschi.
La Pol. Bellano scende in campo sotto un sole cocente con la seguente formazione: Paruzzi tra i pali, Vitali Stick difensore centrale, esterni Guanella (promosso titolare dopo l’ottima prestazione sia nei quarti che in semifinale) e Rizzi Luca, centrale di metà campo Bonesi e punte Rizzi A. e Bianchi.
A sostenere i granata anche un buon numero di tifosi pronti a caricare ed applaudire la squadra bellanese.
Come da pronostico la partita è molto tattica con le squadre attente a non scoprirsi troppo per evitare i contropiedi altresì letali viste le dimensioni notevoli del campo di gioco.
La Pol. si fa preferire, sia in fase di palleggio che in numero di occasioni create, ma l’esperta squadra comasca non fa una piega e come un abile predatore, colpisce la preda nel momento migliore dei granata con un contropiede chirurgico.
La prima frazione termina sul risultato di 1 a 0 per l’AZ, con la Pol. che non capitalizza le occasioni concesse dalla non irreprensibile difesa avversaria, in particolare con i bomber Bianchi e Rizzi, e il rientrante Luca Vitali ancora provato dalle fatica della settimana in crociera.
La ripresa si apre con un’occasione monumentale sui piedi dell’indomabile Luca Rizzi, che si presenta a tu per tu con l’estremo difensore avversario dopo una serpentina personale che termina purtroppo sul montante.
L’AZ in questa fase della partita usa tutte le armi a propria disposizione per spezzare il gioco ai granata, sfruttando quindi sostituzioni a non finire e time out nel momento topico, si arriva così al raddoppio con un tap in da pochi passi dopo il solito miracolo di Paruzzi su conclusione dal limite.
Mister Cariboni a 15 dal termine prova a invertire la rotta inserendo ancora Vetere per sfruttare le palle inattive ma l’AZ colpisce ancora con un missile da fuori area che va ad insaccarsi all’incrocio dei pali.
Con una reazione di orgoglio la Pol. trova il gol del momentaneo 3 a 1 e sfiora in un paio di occasioni la rete che avrebbe potuto riaprire il match. Sbilanciata alla ricerca del pari, la squadra bellanese viene colpita altre 2 volte in contropiede.
La partita si conclude con il risultato di 5 a 1, troppo severo dal punto di vista numerico, ma giusto per quello che si è visto in questo week end che ha premiato come miglior squadra regionale, l’unica formazione che è riuscita a battere (per ben 2 volte) la compagine granata.

MARCATORE: Vetere 1.

TOP PLAYER – POL. BELLANO OPEN A 7: con l’ultima partita si è confermata la forza di questa squadra:
IL GRUPPO. Nello sport di squadra per ottenere i risultati oltre alle qualità tecniche ci vuole sempre spirito di sacrificio e coesione, qualità che la formazione granata ha mostrato in quest’annata, prima recuperando il distacco in campionato e andando poi a vincere il girone, sia nel prosieguo della stagione, vincendo le partite sempre più difficili solamente con i propri mezzi e facendo fronte alle assenze. BEST TEAM.

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

POL. BELLANO OPEN a 7

 

Finisce così la stagione della Pol. Bellano con un risultato a dir poco impronosticabile ad inizio anno.
L’amarezza ovviamente rimane nei cuori dei giocatori bellanesi che nel week end di Boario avevano cullato il sogno di cucire sul petto lo scudetto di campioni regionali.
Cosi non è stato anche per merito degli avversari che si sono dimostrati per quest’anno i migliori.
Questa sconfitta vuol essere una base di partenza per la prossima stagione dove già riconfermarsi a questi livelli sarà molto difficile.
Chiudiamo con un ringraziamento a tutti color che hanno sostenuto la squadra in questa magica annata, partendo da Mister Lele e il suo Staff con Paolo, Nello e Giuan, il grande Kamal sempre presente agli allenamenti. Da non dimenticare ovviamente il consiglio della Polisportiva con a capo il presidente Paolo Cariboni, tutti i sostenitori e i tifosi che ci hanno seguito, e ovviamente un ringraziamento va poi anche alle famiglie di tutti i calciatori.
Grazie a tutti.
Buone Vacanze.

Scritto da: